Home » Punti di interesse » Sentiero Ressel

Sentiero Ressel

Il sentiero didattico naturalistico dedicato a Josef Ressel (inventore boemo vissuto tra il 1793 e il 1857, tra Linz, Vienna, Trieste e Montona; ebbe l’idea rivoluzionaria di svincolare il moto delle navi dalla spinta del vento, nel 1821 depositò il più famoso dei suoi brevetti: l'elica per la propulsione),  è stato il primo tracciato europeo attrezzato con la tecnologia a raggi infrarossi rivolto ad un pubblico di non vedenti. I trasmettitori a raggi infrarossi, fissati su pali di legno posti lungo il percorso, inviano dei segnali che sono captati dagli appositi ricevitori forniti al pubblico. Dal ricevitore, che viene in tal modo attivato, parte una voce preregistrata che fornisce informazioni naturalistiche, storiche e turistiche, disponibili in lingua italiana, slovena e inglese, che accompagnano la persona lungo tutto il tracciato.
Il ricevitore è disponibile presso il Centro didattico naturalistico del Corpo Forestale Regionale a Basovizza.
Il sentiero, che attraversa una secolare pineta tra doline carsiche e grotte nascoste, è molto frequentato in tutte le stagioni dell'anno dai ciclisti, corridori e sportivi che qui si mantengono in forma seguendo i diversi tracciati che si perdono nel bosco.

Come arrivare

Il sentiero si trova all'interno dell'abitato di Basovizza, l'ingresso non è ben segnalato e per questo  si consiglia di chiedere indicazioni alla gente del luogo. Durante il periodo invernale sono possibili nevicate.

Bus 39: Stazione Centrale - Villa Carsia, oppure 39/;

Bus 51: Stazione Centrale - Area di Ricerca (Stop: Area di Ricerca - Elettra)



Mappa

   

Galleria immagini