Home » Punti di interesse » Vedetta Liburnia

Vedetta Liburnia

Durante la costruzione della linea ferroviaria meridionale gli ingegneri decisero di sfruttare le sorgenti d’acqua presenti sotto il paese di Aurisina  e costruire una torre alta 18 metri, posta a 178 m slm. La torre aveva lo scopo di conferire sufficiente pressione all’acqua tanto da riuscire a farla arrivare fino alla stazione di Aurisina per servire le locomotive a vapore e tutte le altre necessità della stazione, una tra le più importanti del territorio.
La torre piezometrica fu realizzata tra il 1854 e il 1856 secondo il progetto dell’ingegnere viennese Carl Junker, successivamente chiamato a progettare il Castello di Miramare.
La potenza della sorgente permise di erogare acqua non solo alla stazione, ma anche all’acquedotto di Trieste e a quello di Aurisina, dove rimase in funzione fino al secondo dopoguerra.
Dal 1985 la torre fu riadattata a vedetta, attrezzandola con una scala interna metallica che consente di arrivare fino alla sommità da cui si gode di un panorama a 360°, così da essere una delle vedette più belle dell’intera provincia di Trieste … quando la vegetazione lo consente!

Come arrivare

La vedetta è raggiungibile dal sentiero CAI n. 1.

Mappa

   

Galleria immagini