Home » Punti di interesse » Mansio Romana, Chiesa di San Giovanni in Tuba e risorgive del Timavo

Mansio Romana, Chiesa di San Giovanni in Tuba e risorgive del Timavo

Il fiume Timavo, considerato il più corto d’Italia, nasce in Slovenia, s’inabissa nelle Škocjanske jame (Grotte di San Canziano) e riemerge, dopo un percorso sotterraneo di circa 20 km, a San Giovanni di Duino. Frequentata sin dalla preistoria, l’area delle Risorgive, di alto pregio sia naturalistico che storico, era considerata luogo sacro, come conferma anche la lapide romana dedicata al “Nume Timavo”. Sorge qui la chiesa di San Giovanni in Tuba, raro esempio di architettura gotica presente nel Carso, risalente al XV secolo ma con origini ben più lontane, come testimoniano i mosaici del V secolo visibili all’interno. Nell’abside, dietro l’altare, si vede la zona degli scavi dove sono venute alla luce le vestigia di una piccola basilica paleocristiana.
La prima risorgiva si trova nelle immediate vicinanze della chiesa, ma la folta vegetazione non permette di avere una visione completa degli altri due rami del fiume, poco distanti, che si riuniscono prima di arrivare al mare, a soli 2 km.
A un centinaio di metri a monte, sulla sinistra, si trovano la mansio, stazione di sosta di epoca Imperiale, e i solchi dell’antica Strada Romana che da Aquileia, passando per il Carso, arrivava sino a Trieste.

Come arrivare

Bus 44: Piazza Oberdan - San Giovanni del Timavo;
Linea APT  51: Trieste - Monfalcone - Aeroporto - Udine

Mappa

   

Galleria immagini