Home » Punti di interesse » Pista ciclopedonale Giordano Cottur

Pista ciclopedonale Giordano Cottur

La pista ciclabile, inaugurata nel 2010, conduce dal centro della città di Trieste fino a Draga Sant’Elia, in Val Rosandra, coprendo una lunghezza di circa 12 chilometri. Il percorso segue il tracciato della ex ferrovia Trieste-Hrpelje (Erpelle) attiva tra il 1887 e il 1959 e smantellata nel 1966. Il tracciato collegava la città portuale con la linea ferroviaria Transalpina che congiungeva l’Istria con Gorizia, per poi risalire verso il cuore dell’allora Impero Austro-Ungarico.  Attualmente sono state conservate, anche se spesso utilizzate per altri scopi, molte delle originarie stazioni e delle strutture ferroviarie come le gallerie scavate nella roccia, rendendo il tracciato un percorso interessante anche dal punto di vista dell’archeologia industriale. La pista ciclabile, intitolata a Giordano Cottur, ciclista triestino ai tempi di Coppi e Bartali e cultore dello “sport pulito”, è stata recentemente ripristinata grazie al contributo della Provincia di Trieste.

Nel corso del 2016, con la normativa di riordino del sistema Regione - Autonomie locali nel Friuli Venezia Giulia, il sito è passato alla gestione della Regione Friuli Venezia Giulia, Direzione Centrale Infrastrutture e Territorio – Servizio Paesaggio e Biodiversità, Via Sabadini 31 UD.

Come arrivare

Dati tecnici: Lunghezza 12 km; larghezza minima 3 m; larghezza massima 5 m; quota di partenza 45,50 m slm; quota di arrivo 362,80 m slm; pendenza media 2,6%; percorso misto sterrato e asfaltato, percorribile sia in bicicletta che a piedi.

Note

Sito web

Mappa

   

Galleria immagini