Home » Punti di interesse » Laghetti delle Noghere

Laghetti delle Noghere

Nella prima periferia industriale di Muggia, seguendo le indicazioni per il centro commerciale Montedoro,  la moderna segnaletica conduce fino ai Laghetti delle Noghere: un insieme di otto laghetti, profondi al massimo 7 metri. I laghi si sono formati dopo gli anni ’70 del Novecento, quando chiuse la fornace, attiva per circa un ventennio, e venne abbandonata la cava d’argilla presente lungo il corso del vicino Rio Ospo, e questa si riempì stabilmente d’acqua suddividendosi in più laghetti.
L’area è divenuta “biotopo naturale”, inserita all’interno dei siti sottoposti a vincolo regionale per la tutela paesaggistica, e contestualmente è stato attrezzato il centro visite che permette di osservare, senza creare disturbo, uccelli e altri animali. Nell’area si incrociano vari sentieri, opportunamente protetti da parapetti in legno e appostamenti.
I laghetti offrono ospitalità a anatre, aironi e cormorani minori durante le migrazioni, ma anche ad anfibi e rettili. Ad essi si affiancano pesci di acqua dolce e tartarughe europee e della Florida, razza liberata dai proprietari poco responsabili che prolifera così tanto da mettere a repentaglio l’esistenza della razza locale.

Come arrivare

Uscendo da Muggia, direzione Trieste, costeggiare il Rio Ospo finché non si arriva ad una rotonda, dove c'è il CentroVacanze srl Roulottes. Proseguire lungo la Strada per i laghetti, nel primo tratto carrabile, nel secondo solo pedonale, quindi si arriva all'area protetta.

Bus 20: Stazione centrale - Muggia

Mappa

   

Galleria immagini