Home » Punti di interesse » Villaggio del Pescatore

Villaggio del Pescatore

Il Villaggio del Pescatore dista 22 km da Trieste, è posto a 2 metri s.l.m. ed ha 342 abitanti.
Agli inizi degli anni '50 in una piccola insenatura posta tra Monfalcone e Duino, vicino alle foci del fiume Timavo, si decise di fondare un piccolo borgo per ospitare gli esuli istriani e dalmati  dopo l’esodo dalle loro terre d’origine. Le persone che si insediarono qui erano per lo più pescatori, come lo testimonia la struttura del villaggio stesso, interamente affacciato sul canale dove attraccano ancora i pescherecci che forniscono di pesce fresco i ristoranti della zona.
In anni recenti nella vicina cava sono stati rinvenuti resti fossili di più dinosauri, di uno si è conservato l’intero scheletro, ora visibile presso il Civico Museo di Storia Naturale di Trieste.


Mostra permanente "Storia e Preistoria attorno al Timavo"
Nei pressi dello squero, all'inizio del porto canale è sita dal 2005 la mostra permanente "Storia e Preistoria attorno al Timavo". Gestita dal gruppo speleologico Flondar, espone pannelli e oggettistica che trattano principalmente dei siti di epoca romana, della I Guerra Mondiale nonché della storia del borgo. Nei pressi della stessa ha inizio il suggestivo sentiero storico naturalistico di punta Bratina che percorrendo le trincee della linea austroungarica del Flondar e toccando siti di epoca romana ci conduce al fiume Timavo.

Come arrivare

Bus 44: Piazza Oberdan - San Giovanni del Timavo

Mappa

   

Galleria immagini