Home » Punti di interesse » Portopiccolo

Portopiccolo

Già gli antichi Romani, quasi 200 anni prima di Cristo, cominciarono a utilizzare i materiali provenienti dalle cave di pietra calcarea della zona di Aurisina nella costruzione di Aquileia, il maggior centro dell’epoca e l’area dell’odierna Sistiana fu approdo dei battelli adibiti al trasporto  della pietra. 
Lo sviluppo delle cave costiere avvenne soprattutto dopo la costruzione della Ferrovia Meridionale del 1857, la linea che collegò Vienna con Trieste e che assieme all’apertura del Canale di Suez favorì l’enorme sviluppo del porto e della città di Trieste sul finire dell’Ottocento. Rimasero per lo più in attività fino alla costruzione della strada costiera soprastante, negli anni ’30.
Ora sugli antichi gradoni della cava “Casale”, grazie a un elaborato progetto di riqualificazione paesaggistica, si erge un complesso turistico, o meglio un borgo marinaro, senza traffico né inquinamento collocato su un’area di 35 ettari, Portopiccolo.  
A Portopiccolo trovano posto il marina e lo stabilimento balneare, le abitazioni private, un hotel, un centro congressi, una Spa e Wellness, bar e ristoranti e negozi, oltre a un ampio parcheggio interrato. 

Come arrivare



Delfino Verde (linea estiva navale Trieste - Sistiana) 
Bus 44: Piazza Oberdan - San Giovanni del Timavo cambio a Aurisina
Bus 73 (linea estiva) Autostrada A4 Venezia–Trieste, uscita Sistiana.

Note

www.portopiccolosistiana.it

Mappa

   

Galleria immagini